Se hai un’azienda fisica, un negozio o vuoi cominciare un business online, la prima cosa che dovresti fare è capire se il tuo prodotto può vendere online, se può suscitare interesse e se c’è un mercato sufficientemente grande.

Nel mondo odierno, sempre più orientato al digitale, molte aziende fisiche si trovano di fronte a una decisione cruciale: vale la pena investire nel mercato online? La risposta a questa domanda non è sempre scontata e dipende da vari fattori.

Valutare la potenzialità di successo di un prodotto online è fondamentale per evitare investimenti infruttuosi e massimizzare le opportunità di guadagno.

L’obiettivo di questo articolo è fornire una guida pratica su come le aziende fisiche possono determinare se il loro prodotto avrà successo nel mercato digitale.

1. Analisi del Mercato

La ricerca di mercato è un passaggio cruciale per capire se un prodotto può vendere online. Comprendere il comportamento dei consumatori online, le tendenze del settore e l’ambiente competitivo aiuta a prendere decisioni informate e a sviluppare strategie efficaci. La ricerca di mercato specifica per il web consente di identificare opportunità, evitare errori costosi e massimizzare le possibilità di successo del prodotto.

Controllo del traffico su Google e principali motori di ricerca

Per misurare l’interesse e il volume di ricerca per il tuo prodotto, è fondamentale utilizzare strumenti per la ricerca di parole chiave. Google Trends ti permette di vedere come varia nel tempo l’interesse per determinate parole chiave, mentre strumenti come Google Keyword Planner offrono dati specifici sul volume di ricerca e sulla competitività delle parole chiave relative al tuo prodotto. Questo ti aiuta a capire se c’è una domanda stabile e significativa per il tuo prodotto.

Analisi della concorrenza

Identificare chi sono i principali concorrenti online è essenziale per comprendere come si comportano e quali strategie utilizzano. Analizzare i loro siti web, le recensioni dei clienti e le loro attività sui social media può offrire preziose informazioni. Strumenti come SEMrush o Ahrefs possono aiutarti a capire quali parole chiave stanno utilizzando i concorrenti, quali sono le loro principali fonti di traffico e se stanno ottenendo successo economico. Questa analisi ti permette di identificare i punti di forza e di debolezza dei tuoi concorrenti e di trovare opportunità per differenziare il tuo prodotto.

Controllo delle tendenze e stagionalità del prodotto

Utilizzare dati storici e analisi delle tendenze è fondamentale per prevedere i periodi di alta e bassa domanda per il tuo prodotto. Strumenti come Google Trends possono mostrare come l’interesse per il tuo prodotto varia nel corso dell’anno, rivelando eventuali stagionalità. Inoltre, l’analisi delle tendenze di settore può aiutarti a identificare nuove opportunità di mercato e a pianificare strategie di marketing più efficaci durante i periodi di picco della domanda.

2. Valutazione del Prodotto

Adattabilità al canale online

Non tutti i prodotti si prestano facilmente alla vendita online. Per capire se un prodotto può vendere online, ecco alcuni fattori da considerare:

  • Peso e dimensioni: prodotti voluminosi o pesanti possono comportare costi di spedizione elevati, che potrebbero scoraggiare i clienti e abbassare i tuoi margini;
  • Fragilità: prodotti fragili necessitano di imballaggi speciali per evitare danni durante la spedizione, aumentando i costi e i rischi;
  • Durata: prodotti deperibili o con una breve durata possono presentare sfide logistiche maggiori.

Valutare questi aspetti ti aiuterà a determinare se il tuo prodotto può essere venduto in modo efficiente e redditizio online.

Unicità e USP (Unique Selling Proposition)

Perché qualcuno dovrebbe acquistare il tuo prodotto? E perché dovrebbe farlo proprio da te? Il mondo della vendita digitale è saturo di prodotti tutti uguali, veduti alla stessa maniera da aziende totalmente identiche. La tua USP (Unique Selling Proposition) è ciò che ti differenzia dai concorrenti e offre ai clienti un motivo convincente per scegliere il tuo prodotto. Considera:

  • Caratteristiche uniche: quali sono le caratteristiche distintive del tuo prodotto che non si trovano altrove?
  • Qualità superiori: il tuo prodotto offre una qualità superiore rispetto a quelli della concorrenza?
  • Valore aggiunto: ci sono benefici aggiuntivi che il tuo prodotto offre, come garanzie, assistenza post-vendita o accessori inclusi?

Definire chiaramente la tua USP ti aiuterà a comunicare il valore del tuo prodotto ai potenziali clienti e a posizionarti meglio nel mercato.

Controllo se il prodotto è venduto con successo su Amazon

Amazon è uno dei principali mercati online e può fornire preziose informazioni sulla popolarità e l’accettazione del tuo prodotto o alternative simili. Per valutare il successo del tuo prodotto su Amazon:

  • Analisi delle recensioni: le recensioni dei clienti possono offrire feedback diretto sulla qualità, le funzionalità e l’esperienza d’uso del prodotto. Presta attenzione ai commenti ricorrenti, sia positivi che negativi;
  • Classifiche di vendita: le classifiche di vendita possono indicare quanto bene il prodotto sta vendendo rispetto ad altri nella stessa categoria. Se i prodotti della concorrenza hanno molte recensioni o si piazzano in zone alte della classifica vendite, è molto possibile che ci sia una buona domanda per il tuo prodotto online;
  • Valutazione delle parole chiave: verifica le parole chiave utilizzate nelle descrizioni dei prodotti simili al tuo e vedi come si comportano in termini di ricerca e visibilità.

Questa valutazione ti fornirà un quadro chiaro della popolarità del tuo prodotto e delle sue potenzialità di successo su una delle piattaforme di e-commerce più importanti al mondo.

3. Risultati Passati e Potenzialità

Analisi dei risultati passati del prodotto

Per capire se un prodotto può vendere online, è fondamentale analizzare i risultati passati nel mondo fisico. Questa analisi può fornire informazioni preziose sulle prestazioni del prodotto e aiutarti a identificare aree di miglioramento. Considera i seguenti aspetti:

  • Storico vendite: esamina i dati di vendita passati per identificare tendenze, picchi e periodi di bassa domanda. Cerca di capire cosa ha funzionato bene e cosa potrebbe essere migliorato;
  • Feedback dei clienti: analizza le recensioni e i commenti dei clienti per raccogliere informazioni sulla loro esperienza con il prodotto. Presta attenzione alle critiche costruttive e cerca di implementare miglioramenti basati su questo feedback;
  • Performance delle campagne di marketing: valuta l’efficacia delle campagne di marketing precedenti. Quali strategie hanno generato il maggior numero di vendite? Quali canali hanno funzionato meglio? Questo tipo di analisi ti aiuterà a comprendere meglio le dinamiche del tuo prodotto e a prendere decisioni informate per il futuro.

Per quanto sia importante analizzare anche i risultati del mondo fisico, spesso su internet un prodotto si comporta diversamente. Non dare per scontato che un prodotto di successo nel mondo fisico possa esplodere online.

Potenzialità di intrattenimento

Oltre alla qualità e all’utilità del prodotto, un altro aspetto cruciale è la sua potenzialità di intrattenimento. Un prodotto che può essere presentato in modo coinvolgente e interessante avrà maggiori probabilità di catturare l’attenzione del pubblico online. Ecco come valutare e sfruttare questa potenzialità:

  • Contenuti video: i video sono uno dei mezzi più efficaci per coinvolgere il pubblico. Considera la creazione di video dimostrativi, recensioni, tutorial o storie dietro le quinte del prodotto. C’è un modo interessante con il quale puoi presentare il tuo prodotto?
  • Blog e articoli: il prodotto che vuoi vendere online, risolve un problema importante per i tuoi clienti? Ovvero, i tuoi clienti cercano informazioni sul problema online oltre che prodotti?
  • Social media: Il tuo brand o gli utilizzatori del tuo prodotto, potrebbero unirsi in una community o crearne una? Esempi di questo fenomeno sono gli innumerevoli brand legati al fitness che hanno creato delle vere e proprie community assieme ai loro clienti;
  • Influencer e recensioni: nel tuo settore ci sono influencer che parlano di temi legati al tuo prodotto o del prodotto stesso?

Valutando e sfruttando la potenzialità di intrattenimento del tuo prodotto, potrai creare un’esperienza cliente più ricca e coinvolgente, aumentando le possibilità di successo nel mercato digitale.

4. Strategia di Prezzo

Prezzi competitivi

La definizione di un prezzo competitivo è fondamentale per attrarre clienti e aumentare le vendite online. Tuttavia è fondamentale stabilire il proprio prezzo ad un valore tale da consentire la crescita dell’impresa e la corretta promozione del prodotto. Per sviluppare una strategia di prezzo efficace, è necessario:

  • Analisi dei prezzi della concorrenza: monitora i prezzi dei prodotti simili offerti dai tuoi concorrenti. Utilizza strumenti di monitoraggio dei prezzi per ottenere dati aggiornati e analizzare come i concorrenti posizionano i loro prodotti. Se i tuoi concorrenti vendono su amazon puoi analizzare il loro storico di vendita su Keepa;
  • Strategia di prezzo: basandoti sull’analisi della concorrenza, definisci una strategia di prezzo che sia competitiva ma anche sostenibile per il tuo business. Considera diverse strategie di pricing, come:
    • Prezzo di penetrazione: offrire il prodotto a un prezzo inferiore per entrare nel mercato e guadagnare quote di mercato rapidamente;
    • Prezzo premium: posizionare il prodotto a un prezzo più alto per riflettere la qualità superiore o l’esclusività;
    • Prezzo psicologico: utilizzare prezzi che psicologicamente sembrano più bassi (es. 9,99 anziché 10);
  • Margini di profitto: assicurati che i prezzi che stai considerando permettano di mantenere margini di profitto adeguati. Tieni conto dei costi di produzione, spedizione, marketing e altri costi operativi.

Percezione del valore

La percezione del valore del prodotto da parte dei clienti può influenzare notevolmente il prezzo che sono disposti a pagare. Ecco come la percezione del valore può essere gestita e utilizzata nella tua strategia di prezzo:

  • Qualità percepita: assicurati che il prodotto sia percepito come di alta qualità. Questo può essere ottenuto attraverso imballaggi di qualità, buone recensioni dei clienti e testimonianze, e una presenza online professionale;
  • Branding: un marchio forte e riconosciuto può giustificare un prezzo più elevato;
  • Benefici aggiuntivi: offri benefici aggiuntivi che aumentano il valore percepito, come garanzie estese, assistenza clienti eccellente, o accessori gratuiti?
  • Esperienza cliente: un’ottima esperienza cliente può aumentare la percezione del valore del tuo prodotto. Questo include un sito web facile da navigare, un processo di acquisto semplice e spedizioni rapide e affidabili;
  • Comunicazione chiara: comunichi chiaramente il valore del tuo prodotto nei tuoi messaggi di marketing?

È fondamentale notare che capire se un prodotto può vendere online non significa solo valutare la sua capacità di suscitare interesse, ma anche di portare profitto all’impresa.

5. Canali di Vendita e Distribuzione

Quando si valuta se è possibile vendere con successo un prodotto online, è essenziale considerare i canali di vendita e distribuzione disponibili. Ogni canale di vendita possibile presenta caratteristiche uniche ed un pubblico diverso con aspettative diverse. Vediamo velocemente nel dettaglio i fattori che possono aiutarti a decidere:

Piattaforme di vendita

La scelta delle piattaforme di e-commerce giuste è fondamentale per raggiungere il proprio pubblico di riferimento e massimizzare le opportunità di vendita. Alcune delle principali piattaforme da considerare includono:

  • Amazon: con un’enorme base di clienti e un’infrastruttura consolidata, Amazon offre un’opportunità significativa per raggiungere un vasto pubblico. Tuttavia, la concorrenza può essere elevata e le tariffe di vendita possono incidere sui margini di profitto;
  • eBay: ideale per prodotti unici e usati, eBay offre un’ampia visibilità e la possibilità di raggiungere acquirenti interessati a oggetti particolari. È importante considerare le tariffe di inserzione e vendita, oltre alla gestione autonoma della logistica;
  • Shopify: per coloro che desiderano avere un maggiore controllo sulla propria presenza online, Shopify offre la possibilità di creare un negozio online personalizzato. Questo permette di personalizzare l’esperienza di acquisto e di gestire direttamente la logistica;
  • Altre piattaforme: esistono molte altre piattaforme per la realizzazione di un e-commerce, come WooCommerce, BigCommerce e Magento, che offrono varie opzioni per creare negozi online personalizzati in base alle esigenze specifiche del business.

Potrebbe sembrare una considerazione stupida e scontata, ma non lo è per molti imprenditori: vendere un prodotto online comporta una sforzo maggiore, ovvero la consegna. Tutta la logistica legata alla spedizione e alla consegna può non essere così semplice da gestire come molti vogliono credere, anzi spesso i costi legati alla spedizione e alla logistica rendono un prodotto non vendibile online. Ecco i fattori logistici da considerare per capire se un prodotto può vendere online in maniera profittevole:

  1. Costi di spedizione: calcola i costi di spedizione per i tuoi prodotti in base al peso, alle dimensioni e alle possibili destinazioni. È un costo sostenibile, per te o per il cliente?
  2. Opzioni di spedizione: esamina le diverse opzioni di spedizione disponibili e valuta quale sia più adatta alle tue esigenze. Considera spedizioni standard, spedizioni rapide e servizi di consegna internazionale se necessario;
  3. Tempistiche di consegna:il tuo prodotto può essere consegnato entro tempistiche di consegna siano accettabili?
  4. Imballaggio Sicuro: il tuo prodotto può essere imballato in maniera tale da garantirne l’integrità durante tutte le fasi di spedizione e consegna?
  5. Gestione dei resi: sei disponibile a garantire il reso del prodotto entro 14 giorni dalla consegna così come impone la normativa europea?

6. Sostenibilità delle vendite nel tempo

Negli ultimi anni, abbiamo assistito a un notevole aumento dei costi pubblicitari online. Questo trend ha reso fondamentale adottare strategie di vendita a lungo termine per recuperare gli investimenti in pubblicità e garantire la sostenibilità delle vendite nel tempo.

Le campagne pubblicitarie online richiedono ora un maggiore investimento rispetto al passato, poiché la concorrenza per l’attenzione del consumatore è diventata più intensa. Ciò significa che le aziende devono essere pronte a pianificare strategie di marketing che non si limitino a generare vendite immediate, ma che mirino a costruire relazioni durature con i clienti e a massimizzare il valore a lungo termine.

In questo contesto, i modelli di business che si basano esclusivamente sulla vendita singola di un prodotto, senza la possibilità di ulteriori vendite o ricavi ricorrenti, potrebbero trovare difficile ottenere successo nel commercio online. La natura competitiva del mercato richiede un approccio più sofisticato, che preveda l’implementazione di strategie di upselling, cross-selling e fidelizzazione del cliente per massimizzare il valore del cliente nel tempo.

Se vuoi saperne di più sui costi pubblicitari, abbiamo realizzato una guida completa qui: come calcolare il tuo budget pubblicitario online.

In altre parole, le aziende devono essere pronte a investire in una visione a lungo termine del proprio business online, focalizzandosi non solo sulle vendite immediate, ma anche sulla costruzione di relazioni durature con i clienti e sulla creazione di un marchio forte e riconoscibile nel tempo.

La sostenibilità delle vendite nel lungo periodo dipende quindi dalla capacità delle aziende di adattarsi a un ambiente commerciale in continua evoluzione, investendo in strategie di marketing e vendita che permettano loro di rimanere competitive e rilevanti nel tempo.

Checklist per valutare le vendite di un prodotto online

In sintesi, ecco i fattori che devi valutare per capire se un prodotto può vendere online:

  • In rete, ci sono altre aziende che vendono con successo un prodotto simile o che risolve lo stesso tipo di problema?
  • Disponi di un vantaggio competitivo che possa differenziarti dagli altri venditori?
  • Il mercato è sufficientemente grande da giustificare gli investimenti online?
  • Il prodotto si presta ad essere pubblicizzato online?
  • I tuoi potenziali clienti sono abituati a comprare il tuo prodotto online?
  • Il prodotto ha raggiunto risultati abbastanza importanti da giustificare la sua espansione online?
  • Quali canali di distribuzione utilizzeresti per promuovere e vendere il tuo prodotto?
  • Disponi di sufficienti risorse per gestire anche la fase logistica o perlomeno sapresti su chi fare affidamento?
  • Disponi di una strategia di marketing valida per garantire la corretta esposizione del tuo prodotto online?
  • Il prodotto ha margini sufficientemente buoni da garantire la sostenibilità della tua impresa nel tempo?
  • Hai un piano di lungo periodo per rientrare degli investimenti pubblicitari iniziali?

Conclusione

in un settore sempre più competitivo come quello del commercio online, è importante valutare attentamente i propri investimenti e prendere decisioni consapevoli per mitigare il rischio al massimo.

Spero che questo articolo ti sia stato utile. Se hai ancora bisogno di aiuto con il tuo marketing digitale e stai cercando dei professionisti veloci, disponibili e vantaggiosi, puoi contattarci qui.

Se invece stai cerando altre informazioni, ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

Vuoi condividere questo post? Scegli il social media che preferisci:

Se vuoi vedere altri post come questo in futuro, Iscriviti per ricevere una notifica quando viene pubblicato un nuovo post