Chiunque voglia crescere sui social, prima o poi si è chiesto: come si usano gli hashtag?

Gli hashtag da sempre son uno dei modi migliori, se non IL modo migliore, per raggiungere in maniera organica utenti interessati agli argomenti che tratti. Tutti sanno cosa siano gli hashtag, ma sono pochi quelli che li sanno davvero utilizzare. La domanda dunque sorge spontanea: come si usano gli hashtag?

Cosa sono gli hashtag?

Negli ultimi anni, gli hashtag sono diventati una parte essenziale della nostra esperienza digitale. Ma cosa sono esattamente gli hashtag e qual è il loro ruolo nel mondo dei social media? Gli hashtag sono parole o frasi precedute dal simbolo ‘#’ che consentono di categorizzare e raggruppare i contenuti online. Originariamente nascono sulla piattaforma Twitter (ora X) e successivamente adottati anche su altre reti social come Instagram, Facebook e LinkedIn, gli hashtag svolgono una triplice funzione: aumentare la visibilità dei contenuti, facilitare la ricerca di argomenti specifici ed aiutare la piattaforma a categorizzare il contenuto. Gli hashtag sono essenzialmente etichette che consentono di organizzare e
categorizzare i contenuti online. La loro funzione principale è quella di collegare i post relativi allo stesso argomento o tema, permettendo agli utenti di cercare e visualizzare facilmente tutti i contenuti correlati.

Quando si utilizzano gli hashtag in un post, si aumenta la visibilità del contenuto,
consentendo a una più ampia audience di trovarlo attraverso ricerche e seguendo
specifici argomenti di interesse. Sono diventati una parte fondamentale della
strategia di marketing digitale, poiché permettono di amplificare la portata dei
contenuti e di coinvolgere un pubblico più vasto.

Vediamo ora come adattare la tua strategia di hashtag ad ogni piattaforma.

Come si usano gli hashtag su X (ex Twitter)?

Gli hashtag su Twitter possono essere uno strumento potente per aumentare la
visibilità del tuo marchio, incoraggiare l’interazione e espandere la tua rete con
individui simili a te. Secondo Twitter Business, i tweet con i migliori hashtag pertinenti possono generare un significativo aumento lungo l’intero percorso del cliente, come ad
esempio un +18% nell’associazione al messaggio, un +8% nella consapevolezza del marchio e un +3% nell’intenzione d’acquisto.

Ecco alcuni suggerimenti:

  • La quantità conta: Non esagerare, uno o due hashtag bastano, troppi hashtagnon solo abbassano la portata organica del tuo post, ma rovineranno anchel’estetica del tuo post;
  • Considera la pertinenza: Cerca hashtag usati frequentemente e interagisci con quei post per aumentare la visibilità.
  • Sfrutta le nicchie: spesso è una buona strategia utilizzare hashtag di nicchia o ultra specifici. Questo funziona perchè se sei una pagina piccola o hai pochi follower, all’inizio sarà difficile competere in hashtag con milioni di post al giorno. Gli hashtag di nicchia inoltre ti permetteranno di raggiungere gli utenti ideali per la tua comunicazione;
  • Sperimenta: Non basare il successo degli hashtag sul numero di “mi piace” o retweet che riceve il tuo post. Utilizza Twitter Analytics per monitorare le prestazioni del tweet e cerca correlazioni e schemi per capire quali hashtag generano maggior coinvolgimento, in modo da poter replicare quel processo. Spesso un tweet che non riceve molti like porta più utenti sulla tua pagina di uno che genera molte interazioni, ma non converte.

Come si usano gli hashtag su LinkedIn?

LinkedIn ruota tutto attorno alla connessioni, sia che tu stia costruendo un marchio personale o stia promuovendo un brand. E proprio come su X (Twitter), se vuoi che i tuoi contenuti si distinguano tra i 500 milioni di membri di LinkedIn, una strategia appropriata di hashtag è fondamentale. Quando utilizzati correttamente, l’aggiunta di hashtag pertinenti ai tuoi post e articoli ti aiuterà a connetterti con nuovi pubblici, stabilire credibilità, ampliare la tua portata, creare una comunità intorno alla tua organizzazione e promuovere il tuo brand e i suoi prodotti.

Ecco qualche consiglio:

  • Conta la quantità: LinkedIn suggerisce di includere tra i tre e i cinque hashtag per post e di utilizzare sia hashtag generici che di nicchia per una maggiore esposizione. Ad esempio: #Marketing [generico], #LinkedinMarketing [di nicchia], #StrategiaHashtag [Ultraspecifico];
  • Considera il posizionamento degli hashtag: Quando possibile, inserisci organicamente gli hashtag nella didascalia del post in modo che diventino parte naturale della tua storia. Agglomerarli in fondo non solo appare goffo, ma distoglie l’attenzione dallo scopo del post. Se dovessi pubblicare questo articolo su Linkedin, potrei scrivere “come si utilizzano gli #Hashtag?” In questa maniera ho inserito in maniera naturale un hashtag senza snaturare la forma del contenuto;
  • Ottimizza le tue pagine: scegli fino a 20 specializzazioni da aggiungere alla tua pagina aziendale che rappresentano ciò che fai e di cosa tratti nei tuoi post. Pensa a queste come parole chiave “hashtag” per aiutare la tua pagina a essere trovata più facilmente sulla piattaforma.
  • Usa gli hashtag nei commenti: puoi aggiungere gli hashtag quando commenti un post o un articolo. Questa buona tattica di gestione della community può aiutare ad aumentare la tua visibilità personale e del brand.
  • Sperimenta: tieni traccia degli hashtag che utilizzi e cerca correlazioni con il tuo obiettivo generale (ad esempio, coinvolgimento, clic sui post, portata, ecc.).

Come si usano gli hashtag su Facebook?

Su Facebook, l’utilizzo degli hashtag potrebbe non essere altrettanto rilevante come in altre piattaforme. Poiché molti profili sono impostati come privati e la visibilità degli hashtag potrebbe essere limitata, investire tempo nella creazione di una strategia esclusiva di hashtag potrebbe non essere la scelta più efficace.

Monitora attentamente gli hashtag rilevanti per assicurarti che il tuo pubblico li utilizzi effettivamente prima di decidere di impegnarti in una strategia mirata. Inoltre, l’uso eccessivo di hashtag potrebbe non portare risultati significativi, quindi è consigliabile testarne l’utilizzo moderato per valutare la loro efficacia per il tuo
brand.

Come si usano gli hashtag su Instagram?

In passato, su Instagram, gli hashtag ti consentivano di raggiungere migliaia di persone ogni post. Sfortunatamente le dinamiche sono cambiate. Secondo il capo di Instagram, Adam Mosseri, gli hashtag non sono più efficaci su Instagram come lo erano una volta, ora hanno una funzione principalmente di categorizzazione del post per la piattaforma. Quindi se eri abituato a mettere una vetrina di hashtag infondo ad ogni post, potresti dover essere costretto a cambiare strategia.

Inizia a considerare i tuoi post su Instagram come degli elementi da ottimizzare per un motore di ricerca. Hootsuite, la più grande piattaforma dedicata al social media management, ha sperimentato per vedere se i post con hashtag hanno prestazioni peggiori rispetto a quelli che privilegiavano parole chiave rilevanti. I risultati? Le didascalie incentrate sulle parole chiave hanno registrato un aumento del 30% della portata e un incremento dell’engagement rispetto a quelle con gli hashtag.

Ciò non vuol dire che gli hashtag non abbiano più il loro ruolo, semplicemente, non sono più la priorità su Instagram come un tempo e non devono essere utilizzati come prima.

Armato di questa conoscenza, ecco i consigli per Instagram:

  • Minimizza l’uso degli hashtag: qualche mese fa, avrei consigliato un massimo di 12 hashtag. Il mio attuale consiglio è di non utilizzare più di quattro hashtag mirati su qualsiasi post.
  • Utilizza parole chiave pertinenti e descrittive: pensa alla scrittura delle didascalie come a un altro tipo di scrittura di contenuti. Incorpora parole chiave pertinenti e descrittive.
  • Tagga gli argomenti al momento questa è una opzione di cui solo i reel dispongono, gli argomenti sono la prossima evoluzione degli hashtag di Instagram. Ti aiutano a raggiungere persone che condividono un interesse. Puoi aggiungere fino a tre argomenti al tuo post proprio prima di pubblicarlo;
  • Controlla la concorrenza: probabilmente hai account concorrenti che emuli per i loro contenuti. Analizza approfonditamente cosa sta funzionando per loro sulla piattaforma e utilizza ciò che impari per informare la tua strategia. Forse usano alcune parole chiave mirate che non avevi considerato per raggiungere il tuo pubblico o forse esci con un rinnovato senso di visione creativa. In entrambi i casi, è una vittoria.
  • Sperimenta: come per tutte le altre piattaforme, trovare ciò che funziona è un processo lungo e fatto di errori e prove. Prenditi un mese, programma i tuoi contenuti e per ogni post sperimenta una strategia diversa. Alla fine dei 30 giorni prendi alcune ore per analizzare i risultati e raccogli idee e pratiche su cosa ha funzionato meglio e su cosa, invece, non è servito.

Conclusione

In definitiva, gli hashtag rappresentano uno strumento cruciale per la visibilità e l’interazione sui social media. Tuttavia, la loro efficacia varia in base alla piattaforma utilizzata. Su Twitter, gli hashtag pertinenti possono amplificare significativamente l’impatto di un tweet, mentre su LinkedIn, svolgono un ruolo importante nel costruire connessioni e credibilità. D’altra parte, su Facebook, l’uso strategico degli hashtag richiede una valutazione attenta del comportamento del pubblico, poiché la visibilità può essere limitata. Infine, su Instagram, la dinamica degli hashtag è in evoluzione: il loro impatto è cambiato nel tempo, ora privilegiando parole chiave pertinenti rispetto alla quantità di hashtag utilizzati.

In conclusione, la chiave è sperimentare e adattare la tua strategia in base ai risultati, tenendo sempre conto delle peculiarità di ciascuna piattaforma.

Spero che questa guida possa esserti stata utile e ti auguro il meglio per la tua crescita sui social, se vuoi parlare con noi e sapere come crescere ancora di più sui social, puoi trovarci contattandoci qui.

Vuoi condividere questo post? Scegli il social media che preferisci:

Se vuoi vedere altri post come questo in futuro, Iscriviti per ricevere una notifica quando viene pubblicato un nuovo post