Come usare l’intelligenza artificiale per creare contenuti?

L’evoluzione tecnologica nel panorama del marketing digitale è costante e spesso turbolenta. In questo contesto, l’intelligenza artificiale generativa, come ChatGPT di OpenAi per esempio, emerge come un’innovazione rivoluzionaria, colpendo in modo più diretto e immediato di altre. Questi strumenti versatili hanno il potenziale di velocizzare i compiti ripetitivi e di risparmiare agli scrittori e creatori di contenuti l’angoscia del fissare per ore una pagina bianca.

Tuttavia, questi strumenti, per quanto avanzati, non possono sostituire completamente l’ingegno umano e, spesso, un po’ per visibilità e un po’ per ignoranza, l’intelligenza artificiale viene descritta per quello che non è.

La reale efficacia di queste soluzioni tecnologiche dipende dall’impegno e dall’orientamento strategico che viene dedicato. È fondamentale prendere decisioni oculate sull’utilizzo di queste tecnologie e modulare con cura i loro risultati per garantire un allineamento impeccabile con gli standard e i valori del marchio

Dunque, come usare l’intelligenza artificiale per creare contenuti? Analizziamo alcune cose da fare e altre da non fare quando si tratta di creare contenuti sfruttando l’intelligenza artificiale.

Come usare l’Intelligenza Artificiale nella scrittura e nell’editing

Un modo utile per usare l’Intelligenza Artificiale generativa consiste nello sfruttare le sue abilità per superare il blocco dello scrittore e fornendoti alcuni spunti da cui partire. Può anche aiutarti a rimanere in linea con il brand, fornendo suggerimenti di editing per tono e stile. Alcuni strumenti di Intelligenza Artificiale generativa forniscono anche un aiuto SEO durante il processo di scrittura o utilizzano i tuoi contenuti proprietari per creare frammenti derivati da riutilizzare.

Una delle applicazioni più efficaci dell’Intelligenza Artificiale nel contesto dei contenuti è nella revisione e nell’editing dei contenuti una volta terminata la stesura. Spesso, soprattutto nella comunicazione scritta, ci sono momenti in cui il messaggio espresso non corrisponde esattamente a ciò che desideri trasmettere: potrebbe mancare qualcosa, risultare confuso o semplicemente non suonare come vorresti. È qui che entra in gioco il valore straordinario dell’Intelligenza Artificiale. L’Intelligenza Artificiale rappresenta uno strumento prezioso per assicurarsi che ogni testo prodotto sia costantemente allineato con la voce e il tono del marchio.

Inoltre, se come tanti marketer o imprenditori produci molti contenuti, è possibile che tu non abbia il tempo per effettuare una revisione puntigliosa e precisa. A tutti, presi dalla frenesia del lavoro, capita di fare qualche piccolo errore grammaticale o di battitura. Capire come usare l’Intelligenza Artificiale nella fase di revisione può aiutarti, con pochi clic, a correggere tutte queste disattenzioni che fanno apparire il tuo contenuto approssimativo e trascurato.

Non sostituire membri qualificati del tuo team

L’intelligenza artificiale generativa dovrebbe agire come un supporto per semplificare il lavoro svolto, piuttosto che come un sostituto all’ingegno dei creativi professionisti. È un prezioso strumento che può riempire i vuoti o accelerare le mansioni macchinose, come la creazione di un’immagine o di un articolo breve di istruzioni. Inoltre, può fornire suggerimenti per titoli di articoli e contenuti per le newsletter, è particolarmente utile per colmare i settori che non sono i tuoi punti di forza. L’Intelligenza Artificiale può anche essere sfruttata per generare idee relative a specifici argomenti, aiutandoti a esplorare argomenti alternativi e non immediati che altrimenti potrebbero essere trascurati.

Le aziende che considerano l’intelligenza artificiale generativa come una semplice soluzione per ridurre il personale e aumentare il volume dei contenuti, senza migliorare i processi, rischiano inevitabilmente il fallimento. Concetti fondamentali come le linee guida di stile, i piani editoriali dei contenuti, la verifica dei fatti e le modifiche di sviluppo sono stati sviluppati dai giornalisti e dai content strategist per motivi validi, e l’AI generativa non può assolutamente rendere questi elementi opzionali. Al di là di ciò, l’intelligenza artificiale rappresenta una risorsa a disposizione di tutti, ma un uso indiscriminato e generalizzato potrebbe omologare il contenuto prodotto. Ogni professionista ha un proprio stile unico, l’intelligenza artificiale rappresenta un’opportunità per amplificare e migliorare il proprio stile personale, permettendo una maggiore produttività e originalità nella creazione dei contenuti.

L’Intelligenza Artificiale affina la comprensione del tuo pubblico

Una funzione spesso molto sottovalutata dell’intelligenza artificiale generativa è lo studio del pubblico. I database di queste Intelligenze artificiali contengono una mole pressoché infinita di informazioni e conoscenza relativa non solo a soggetti di studio, ma anche a comportamenti e preferenze degli utenti.

Quando si fa una ricerca di mercato è sempre difficile riuscire a parlare con gli utenti giusti e, quando questo avviene, non è garantito che siano onesti e sinceri. Utilizza quindi l’intelligenza artificiale per ottenere informazioni e approfondimenti sul tuo pubblico target, facendo domande tipo:

  • Cosa preoccupa il mio pubblico?
  • Da dove ottengono le loro informazioni?
  • Quali argomenti sono più rilevanti per loro?
  • Cosa li spinge a cercare il prodotto/servizio che vendo?
  • Di quali informazioni hanno bisogno prima di diventare un potenziale cliente?
  • Quali sono le caratteristiche a cui danno maggior valore in un prodotto/servizio di questo tipo e quali invece solo quelle meno rilevanti?

Uno dei benefici dell’intelligenza artificiale è che puoi proseguire ad intervistarla all’infinito senza che si stanchi. Anzi, con l’intelligenza artificiale è buona regola insistere il più possibile: le migliori informazioni le otterrai solo insistendo, mentre tutte le informazioni che ti verranno fornite all’inizio saranno molto generiche e vaghe.

Non sottovalutare le implicazioni legali, etiche o qualitative dell’Intelligenza Artificiale

Le preoccupazioni relative alle inesattezze, all’etica e all’affidabilità sono legittime nell’ambito dell’intelligenza artificiale generativa. La qualità, l’autenticità, la sicurezza e la privacy sollevano interrogativi rilevanti che richiedono un’attenzione particolare. È essenziale sottoporre i contenuti generati dell’Intelligenza Artificiale a supervisione e revisione umana, coinvolgendo prospettive diverse per garantire la correttezza e la sicurezza in contesti che l’Intelligenza Artificiale potrebbe trascurare.

Le questioni legali connesse all’utilizzo dell’intelligenza artificiale sollevano importanti considerazioni, in particolare per quanto riguarda il rispetto del copyright e la tutela della privacy. L’inserimento di contenuti proprietari all’interno di chat Intelligenza Artificiale, o strumenti simili, li espone potenzialmente all’accesso pubblico, a chiunque interagisca con tali sistemi, sollevando interrogativi sull’accessibilità e la protezione di informazioni sensibili o protette da proprietà intellettuale. Inoltre, per quanto riguarda l’originalità dei contenuti generati da Intelligenza Artificiale, l’omogeneità nel linguaggio e nelle risposte può compromettere la distinzione e l’unicità di un brand, rappresentando una sfida nel differenziarsi dai contenuti generati da altri sistemi simili.

Potenziare l’efficienza di produzione con l’intelligenza artificiale

Incorporare l’Intelligenza Artificiale nei processi di editing permette di trasformare facilmente contenuti più estesi in formati più digeribili e adattabili per varie piattaforme. Puoi convertire i tuoi contenuti di lunga durata, come un video di 20 minuti su YouTube, in video concisi per per Instagram, post su Facebook, LinkedIn e altro ancora. Inoltre, puoi usufruire dell’Intelligenza Artificiale per creare trascrizioni dei tuoi video, rendendo i contenuti più accessibili a chi preferisce fruire di contenuti testuali. L’intelligenza artificiale quindi rappresenta un notevole risparmio di tempo nel promuovere e diversificare i tuoi contenuti in un arco di tempo sorprendentemente breve.

L’intelligenza artificiale è strumentale nell’ottimizzare le prestazioni dei contenuti. Attraverso l’analisi predittiva e l’apprendimento automatico, l’Intelligenza Artificiale fornisce suggerimenti per migliorare le performance delle campagne, identificando trend e modificando le strategie di distribuzione dei contenuti in tempo reale per massimizzare l’engagement e i risultati.

L’efficace integrazione dell’Intelligenza Artificiale nei processi di creazione e distribuzione dei contenuti è cruciale per aumentare l’efficienza, ottimizzare le prestazioni e raggiungere un pubblico più ampio in modo più mirato e rapido.

Non pubblicare l’output grezzo

L’applicazione dell’intelligenza artificiale generativa ha dimostrato di essere una soluzione efficace nel superare gli ostacoli nella creazione di contenuti partendo da zero o nel riconfigurare tipologie di contenuto in formati alternativi.

Tuttavia, l’aspetto da considerare è l’evoluzione delle prestazioni dell’intelligenza artificiale generativa. Sebbene inizialmente l’output generato possa sembrare soddisfacente, abbiamo notato un crescente rischio di ripetitività e mancanza di originalità nei testi prodotti dall’intelligenza artificiale. È cruciale evitare di pubblicare direttamente contenuti generati dall’intelligenza artificiale senza l’intervento di un editor umano. È compito dell’editor apportare valore al contenuto, arricchendolo con opinioni, umorismo e personalità, al fine di preservare l’autenticità e la rilevanza del messaggio.

L’accurata revisione umana dei contenuti generati dall’intelligenza artificiale è fondamentale per garantire la qualità, l’originalità e l’unicità dei materiali pubblicati, preservando l’autenticità del brand e il coinvolgimento del pubblico di riferimento.

L’intelligenza artificiale non migliora automaticamente i risultati

Chiedere a ChatGPT di migliorare un contenuto testuale non ti garantisce che quel contenuto venga effettivamente migliorato. Partiamo da un presupposto: cosa significa “migliore”? In questo caso devi essere specifico con i tuoi comandi ed evidenziare esattamente quello che desideri ottenere. Vuoi che il tuo contenuto sia scritto in un registro linguistico più elevato? Vuoi che venga inserito dell’umorismo? Preferisci invece che alcune parti vengano implementate?

Qualsiasi sia il tuo obiettivo, l’intelligenza artificiale potrebbe non interpretarlo correttamente.

Affidarsi troppo agli strumenti di intelligenza artificiale per scopi di scrittura senza impegnarsi nell’ingegneria della richiesta può portare a risultati deludenti. I grandi modelli di apprendimento si basano sulle probabilità della posizione delle parole, il che significa che se le tue richieste mancano di dettagli sufficienti, otterrai risultati generici e mediocri. Si tratta di capire la natura di questi modelli e l’importanza di fornire istruzioni precise per ottenere l’output desiderato.

Conclusione

Ti è più chiaro come usare l’intelligenza artificiale ora?

Dopo aver esaminato l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per creare contenuti testuali, emerge chiaramente il suo impatto significativo nell’ambito del marketing e della produzione dei contenuti. L’intelligenza artificiale generativa, con la sua capacità di assistere nella scrittura, editing e comprensione del pubblico, si configura come uno strumento potente e versatile per i professionisti del settore.

Tuttavia, è essenziale non abbandonare il ruolo cruciale degli esseri umani nella revisione e nell’editing dei contenuti prodotti dall’AI. L’apporto degli editori umani, con il loro tocco personale e la loro capacità di preservare l’autenticità del marchio, è vitale per mantenere l’originalità e la rilevanza dei messaggi trasmessi.

In conclusione, l’Intelligenza Artificiale può rappresentare un valido supporto per i professionisti del settore, ma la sua integrazione efficace richiede un equilibrio armonioso tra l’ingegno umano e la potenza delle nuove tecnologie. La capacità di ottimizzare l’efficienza, rispettare gli standard etici e legali e guidare con precisione l’AI per produrre risultati di valore è il segreto per sfruttarne appieno il potenziale nell’ambito della creazione dei contenuti.

Spero che questo articolo ti sia stato utile. Se hai ancora bisogno di aiuto con i tuoi social media e stai cercando dei professionisti veloci, disponibili e vantaggiosi, puoi contattarci qui! 

Se invece stai cerando altre informazioni sul social media marketing, ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

Vuoi condividere questo post? Scegli il social media che preferisci:

Se vuoi vedere altri post come questo in futuro, Iscriviti per ricevere una notifica quando viene pubblicato un nuovo post