Se hai una piccola impresa o una piccola attività, sicuramente ti sarà capitato di chiederti: perché il mio sito web non sta ottenendo risultati? Quali sono gli errori dei siti web più comuni?

Avere un sito web è la base di una strategia di online marketing, è un modo per farsi scoprire da potenziali clienti e di comunicare la propria offerta al mercato. Tuttavia, esiste una grossa differenza tra un sito web efficace, in grado di mostrare l’attività al meglio e generare contatti, ed uno inefficace.

Un sito web inefficace non solo risulta inutile, ma potrebbe anche rovinare la reputazione della tua attività. L’inefficacia di un sito web spesso è attribuibile a una serie di errori che quasi tutti fanno. 

Per quanto ogni impresa sia unica, ci sono alcuni errori che accomunano molte piccole imprese. Possiamo accorparli in due macro-categorie, per comprenderli meglio: gli errori legati allo sviluppo del sito, quindi la parte più tecnica del lavoro, e quelli legati al marketing e all’idea dietro al sito web. Per creare un sito web efficace è fondamentale che sia progettato e realizzato bene, ma anche pensato e concepito secondo le regole del marketing. 

Gli errori di sviluppo, che coinvolgono la struttura e la funzionalità del sito, possono influire direttamente sull’esperienza dell’utente, sul posizionamento nei motori di ricerca e sulla sua capacità di interagire con la tua attività. D’altra parte, gli errori di marketing possono ostacolare la capacità del sito di catturare l’attenzione del pubblico e convertire i visitatori in clienti.

Sicuramente alcuni errori sono più gravi di altri, tuttavia anche quelli meno importanti impediscono la creazione di un immagine coordinata e solida. Non sottovalutare nessuno dei seguenti errori e leggi l’articolo fino in fondo per comprendere come evitare le trappole più comuni in cui le piccole imprese, ma anche le grandi, spesso cadono. 

Errori dei siti web legati al marketing

Dopo l’ascesa del mondo di internet si parla molto di marketing e marketing digitale, soprattutto per piccole aziende. Si è sempre alla ricerca dell’ultima strategia o del segreto nascosto in grado di far piovere contatti e vendite dal girono alla notte. Sfortunatamente, questa ricerca di scorciatoie ha fatto perdere di vista quello che è il vero marketing. Molti degli errori nel marketing digitale per piccole imprese non tengono conto delle basi: la differenziazione aziendale, lo studio del pubblico target e del mercato di riferimento. 

Vediamo nel dettaglio quali sono questi errori più comuni e come risolverli. 

Mancanza di un obiettivo

Cominciamo dall’inizio. Perché hai deciso di creare un sito web? Non ti sto ponendo questa domanda in modo superficiale, desidero che ti fermi un attimo e rifletta sulle motivazioni che ti hanno spinto a realizzare un sito web.

Il tuo sito web sta contribuendo al raggiungimento di un obiettivo aziendale specifico, o lo hai creato solo perché era di tendenza o perché tutti lo fanno? Qual è l’azione che vorresti venisse intrapresa sul tuo sito web? Preferiresti che le persone leggessero i tuoi contenuti per comprendere chi sei, lasciassero i loro contatti per un preventivo, o addirittura effettuassero acquisti?

L’obiettivo del sito web è il punto di partenza, è ciò che gli conferisce forma. Prima di creare un sito web, è fondamentale definire chiaramente l’obiettivo che si vuole raggiungere. Questo obiettivo, a sua volta, guida ogni aspetto del sito, dal design al tono comunicativo e ai contenuti. Un sito web privo di un obiettivo è inutile e non funzionale.

Il design, i contenuti, i testi e tutto ciò che è incluso nel sito devono essere funzionali all’obiettivo finale. In assenza di un obiettivo chiaro, si instaura il caos: elementi incoerenti e non in sintonia tra di loro, disposti senza un ordine logico. Il risultato finale è un sito confuso che non guida il potenziale cliente in alcuna direzione. Ogni visitatore del tuo sito web rappresenta un potenziale cliente e, di conseguenza, una possibile vendita. Perdere un visitatore a causa della confusione o dell’incapacità di indirizzare il traffico verso una meta specifica equivale a perdere un’opportunità di vendita.

Mancanza di chiarezza nel messaggio

La chiarezza del messaggio non è strettamente legata all’obiettivo del sito web, come discusso nel punto precedente, ma ne è una derivazione. Mentre l’obiettivo stabilisce la direzione generale, la chiarezza del messaggio si concentra sull’espressione chiara e coerente di ciò che l’impresa desidera comunicare al pubblico.

Il messaggio di un sito web deve essere nitido, comprensibile e in sintonia con l’identità e i valori dell’azienda. La coerenza è essenziale: ogni pagina, ogni sezione dovrebbe contribuire in modo armonico al messaggio complessivo. Evitare ambiguità e articolare il contenuto in modo accessibile è la base per coinvolgere il visitatore e trasmettere un’immagine professionale.

Un messaggio confuso o contraddittorio può allontanare potenziali clienti, generando sfiducia e indecisione. Dal titolo ai contenuti, ogni elemento dovrebbe convergere verso una narrazione chiara e persuasiva. La chiarezza del messaggio è ciò che ti permette di comunicare in maniera univoca i valori e i pregi del tuo marchio e della tua attività.

Di nuovo, la chiave sta nel ragionare e porsi le domande giuste: una volta consultato il tuo sito web, che idea vorresti che un potenziale cliente si facesse di te e della tua impresa? Quali punti di forza vorresti enfatizzare? Prima di pensare ai contenuti nel concreto dovresti pensare ai principi cardine della tua azienda, alle tue unicità e a cosa fai di diverso rispetto agli altri. 

Differenziazione

È probabile che questa tu l’abbia già sentita, come è probabile che fin troppe volte tu l’abbia ignorata. È sicuramente importante comunicare cosa si fa, ma è ancora più importante comunicare come lo si fa e cosa ti differenzia dagli altri.

Un potenziale cliente interessato ai tuoi prodotti o servizi non guarderà solo il tuo sito web, ma anche quello dei tuoi competitor. Immagina una persona interessata che sta attivamente cercando i tuoi servizi o prodotti e ha fatto una semplice ricerca su Google. Probabilmente avrà aperte di fronte a se 10 schede con 10 siti web diversi di altrettante aziende che fanno esattamente quello che fai tu. Tra queste dieci alternative, e sii oggettivo, il tuo sito web e la tua offerta, emergono? Si differenziano? Stimolano l’utente ad ignorare tutti gli altri competitor focalizzandosi solo su di te? Ecco, un sito web efficace dovrebbe essere in grado di fare esattamente questo. 

Contenuti obsoleti, datati o incompleti 

Uno degli errori più comuni commessi dalle imprese sui loro siti web è la presenza di contenuti obsoleti, datati o incompleti. Gli utenti spesso visitano i siti web cercando informazioni cruciali, come indirizzo, orari di apertura, recapiti telefonici o mail, aggiornamenti e novità e informazioni di ogni tipo sull’azienda. Purtroppo, è frequente trovarsi di fronte a pagine web che non sono state aggiornate in modo regolare, creando un divario significativo tra le aspettative degli utenti e la realtà.

Quando le informazioni chiave non sono aggiornate, gli utenti possono sentirsi frustrati e scoraggiati. La mancanza di dati aggiornati può portare a una perdita di fiducia, poiché gli utenti potrebbero dubitare della serietà e dell’impegno dell’azienda. Vedere che l’ultimo aggiornamento del sito è avvenuto anni fa suggerisce un’attenzione insufficiente ai dettagli e può essere interpretato come una mancanza di impegno nel mantenere un canale di comunicazione vitale come il sito web. Può perfino portare l’utente a chiedersi se l’azienda sia ancora aperta. 

Mantenere i contenuti freschi, aggiornati e completi è fondamentale per dimostrare professionalità e affidabilità. Gli utenti desiderano interagire con informazioni pertinenti e fresche, e la cura nella gestione dei contenuti online riflette l’attenzione che l’azienda dedica alla sua immagine e alla soddisfazione dei clienti.

Mancanza di focus sull’utente finale 

Un altro degli errori più comuni che popolano i siti web delle piccole imprese è la mancanza di focus accurato sull’utente finale. Creare un sito web non è un’azione isolata, ma piuttosto un processo che richiede un’attenzione scrupolosa alle esigenze e alle preferenze del proprio pubblico di riferimento. In molti casi, la mancanza di considerazione per l’utente finale può portare a un progetto di sito web che risulta inefficace nel catturare e mantenere l’attenzione dei visitatori.

La progettazione del sito web dovrebbe essere concepita con il target di utenza sempre in mente. Ciò significa che ogni fase, dall’ideazione al design, deve essere guidata dalla consapevolezza delle caratteristiche, dei desideri e delle competenze del pubblico di riferimento. Un aspetto cruciale è la personalizzazione del linguaggio utilizzato e dei contenuti: se il tuo pubblico è composto da individui non esperti nel tuo settore, la comunicazione dovrebbe essere semplice, evitando termini tecnici e privilegiando un approccio più accessibile. In caso contrario, se il tuo sito web mira principalmente a professionisti del settore, un linguaggio più tecnico e specifico potrebbe essere appropriato. 

Adattare il tono, lo stile e il livello di dettaglio dei contenuti in base al tuo pubblico migliora notevolmente l’esperienza dell’utente e la sua comprensione del tuo messaggio. L’approccio centrato sull’utente non riguarda solo i contenuti, ma si estende anche alla navigazione del sito. L’organizzazione intuitiva delle informazioni e la facilità di ricerca sono essenziali per garantire che l’utente possa trovare ciò di cui ha bisogno senza frustrazioni.

Mancanza di utilità nei contenuti ed egocentrismo

Un grave errore che molte imprese commettono sui loro siti web è la mancanza di un approccio centrato sull’utilità nei contenuti, spesso accompagnato da una forma di egocentrismo digitale. Un sito web non dovrebbe essere soltanto una vetrina in cui sfoggiare l’eleganza e i successi dell’azienda, ma piuttosto un canale strategico per offrire valore e risorse utili al proprio pubblico. Ci tengo a ricordarti nuovamente che le persone non visiteranno il tuo sito web nel tempo libero per svagarsi, ma perché stanno attivamente cercando qualcosa. 

L’egocentrismo digitale si manifesta quando l’attenzione si concentra esclusivamente su di sé, trascurando le esigenze e gli interessi degli utenti. I visitatori di un sito web cercano informazioni che siano pertinenti e risolutive, non una lista infinita di trionfi aziendali o autocelebrazione fine a sé stessa.

Per evitare questo errore, è cruciale orientare i contenuti del sito web verso la fornitura di soluzioni e informazioni pratiche. Ad esempio, anziché elencare solo i premi ottenuti o i progetti portati a termine, fornisci approfondimenti su come i tuoi prodotti o servizi possono risolvere specifici problemi dei clienti. Integra testimonianze e casi studio che dimostrino l’impatto positivo che hai avuto sulla vita o sugli affari dei tuoi clienti.

Un approccio basato sull’utilità nei contenuti non solo soddisfa le esigenze degli utenti ma contribuisce anche a costruire un rapporto di fiducia. Il tuo sito web diventa una risorsa affidabile, un luogo in cui gli utenti tornano per ottenere informazioni preziose e soluzioni pratiche.

In conclusione, la chiave del successo è bilanciare la presentazione dei successi aziendali con la messa in evidenza della utilità che l’azienda può offrire al suo pubblico. Un sito web che risponde in modo proattivo alle esigenze degli utenti si distingue per la sua rilevanza e si posiziona come un alleato prezioso nel percorso del cliente.

Non pensare al local marketing

Un altro errore frequente nelle strategie di posizionamento online delle piccole imprese è la mancanza di attenzione al local marketing. Se gestisci un’azienda locale, è vitale che il tuo sito web si concentri sulla tua posizione geografica per massimizzare la visibilità tra il pubblico locale e migliorare la tua rilevanza nei motori di ricerca.

Integrare il local marketing significa non solo indicare, chiaramente, l’indirizzo e i dettagli della tua sede, ma anche sfruttare strategie specifiche di ottimizzazione per le ricerche locali. Questo include l’utilizzo di parole chiave geografiche pertinenti e la creazione di contenuti che rispecchino l’identità e le esigenze della comunità locale.

Una mappa interattiva che mostri la posizione esatta della tua attività può essere un elemento chiave per favorire l’interazione con i visitatori e facilitare il loro arrivo fisico presso la tua sede. Inoltre, incorporare recensioni locali e testimonianze da parte di clienti della tua zona può contribuire a rafforzare la tua credibilità nel contesto locale.

Non considerare il local marketing significa perdere un’enorme opportunità di connettersi con la tua comunità di riferimento. Google e altri motori di ricerca valorizzano sempre più le ricerche locali, e un sito web ottimizzato per il contesto geografico può aumentare significativamente la tua visibilità online e attingere a nuovi clienti interessati alle tue offerte nella tua area. E questo non riguarda soltanto le preferenze di Google o degli altri motori di ricerca, gli stessi utenti quando cercano un servizio locale, includono le parole chiave legate al territorio o varianti come “vicino a me”. 

Visibilità ridotta 

Lanciare un sito web e sperare che qualcuno lo trovi in modo organico è un approccio sbagliato che spesso porta a una visibilità ridotta online. La realizzazione del sito rappresenta solo il primo passo di un percorso più lungo, che richiede un impegno costante nella promozione e nella visibilità digitale.

Dopo il lancio del sito, è essenziale implementare una strategia di marketing mirata a garantire che l’azienda raggiunga il suo pubblico di riferimento. La visibilità online non è automatica, i visitatori non raggiungono il tuo sito web per magia, ma deriva da un lavoro continuo sulla promozione a pagamento e sull’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO).

La SEO è un componente cruciale per migliorare la visibilità organica del sito web. Ciò implica l’ottimizzazione dei contenuti, l’uso strategico delle parole chiave pertinenti e la creazione di un’architettura del sito che faciliti l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca. Investire tempo ed energie nella SEO può garantire che il tuo sito sia ben posizionato nei risultati di ricerca, aumentando così la probabilità di essere trovato dai potenziali clienti.

Inoltre, una campagna pubblicitaria mirata può accelerare notevolmente il processo di visibilità. L’utilizzo di pubblicità online, come Google Ads o social media advertising, può aumentare la visibilità del tuo sito web, attirando l’attenzione di potenziali clienti interessati ai tuoi prodotti o servizi.

La visibilità online è il risultato di sforzi deliberati e strategie mirate. Dopo il lancio del sito web, dedicare risorse alla promozione continua è fondamentale per garantire che il tuo business sia visibile, raggiungibile e competitivo nel vasto panorama digitale.

Se vuoi saperne di più sulla pubblicità e hai ancora dei dubbi, ecco un articolo in cui analizziamo i falsi miti legati alla pubblicità su Facebook. 

Errori dei siti web legati allo sviluppo 

Gli errori di sviluppo non solo influiscono sull’esperienza dell’utente, ma hanno anche un impatto significativo sul posizionamento nei motori di ricerca. Spesso riscontrati nei siti più datati o poco aggiornati, questi errori trasmettono un’immagine negativa all’utente, mettendo a rischio la sua fiducia e, molte volte,  spingendolo a interrompere la sua navigazione.

Sito non ottimizzato per mobile 

Ignorare l’importanza di un sito ottimizzato per dispositivi mobili è un errore che può compromettere gravemente l’esperienza degli utenti e il posizionamento SEO. Considerando che la maggioranza delle persone naviga in rete attraverso dispositivi mobili, un sito web non mobile-friendly rischia di allontanare una vasta fetta di pubblico.

Un design responsive è essenziale per garantire che il tuo sito si adatti e funzioni in modo efficace su schermi di diverse dimensioni, da quelli più grandi ed orizzontali dei desktop a quelli più piccoli e verticali dei dispositivi mobili. La mancanza di ottimizzazione mobile può risultare in pagine distorte, difficoltà di navigazione e tempi di caricamento più lunghi, influenzando negativamente l’esperienza degli utenti.

Inoltre, i motori di ricerca, come Google, favoriscono i siti ottimizzati per dispositivi mobili nei risultati di ricerca mobile. Non avere un sito mobile-friendly può quindi influire negativamente sul posizionamento complessivo del tuo sito web, riducendo la visibilità e la possibilità di attrarre nuovi visitatori.

Lentezza del sito 

La lentezza del sito è un errore tecnico che può far scapare rapidamente i visitatori e danneggiare la reputazione online dell’azienda. Un sito web che impiega troppo tempo per caricarsi può causare frustrazione agli utenti, portandoli a abbandonare la navigazione prima ancora di esplorare i contenuti.

La velocità del sito è un fattore critico per l’esperienza dell’utente e può influire significativamente sul posizionamento nei motori di ricerca. Le pagine web che richiedono tempi di caricamento prolungati possono essere penalizzate dai motori di ricerca, riducendo la visibilità del sito nei risultati di ricerca.

Ottimizzare la velocità del sito richiede un’analisi delle risorse, l’ottimizzazione delle immagini, la compressione dei file e l’implementazione di pratiche di caching. Investire nel miglioramento delle prestazioni del sito è essenziale per mantenere gli utenti interessati e soddisfatti, nonché per garantire un posizionamento favorevole nei motori di ricerca.

Online esistono molti strumenti per verificare la velocità del sito web, uno dei più affidabili è Page Speed Insight offerto da Google. Come regola il tuo sito web non dovrebbe impiegare più di 3 massimo 4 secondi a caricarsi. 

Immagini di bassa qualità

L’utilizzo di immagini di bassa qualità o stock può compromettere l’aspetto e la credibilità del tuo sito web. Le immagini sono componenti visive cruciali che contribuiscono a creare una prima impressione duratura sui visitatori. L’utilizzo di foto di bassa qualità o di archivi fotografici generici può trasmettere un’immagine di scarsa professionalità e originalità.

Investire in immagini di alta qualità, preferibilmente personalizzate, può fare la differenza nell’aspetto estetico del tuo sito web. Le immagini autentiche non solo migliorano l’aspetto visivo, ma contribuiscono anche a comunicare in modo più efficace la personalità e l’unicità del tuo brand.

L’utilizzo eccessivo di immagini stock può anche ridurre la distinzione del tuo sito web, poiché molte di queste immagini sono ampiamente utilizzate su altri siti. La personalizzazione delle immagini, in contrasto, può aiutare il tuo sito a distinguersi dalla massa e a creare una connessione più autentica con il pubblico.

Le immagini sono una parte cruciale nel successo del tuo sito web, per questo abbiamo dedicato un intero articolo. Puoi trovare la nostra guida completa alle immagini per i siti web qui: come scegliere le immagini per un sito web?

Presenza di pagine non funzionanti ed errori 404 

La presenza di pagine non funzionanti ed errori 404 è un problema tecnico che può compromettere la navigazione del visitatore e danneggiare l’affidabilità del tuo sito web. Quando i visitatori incontrano pagine non funzionanti o ricevono un messaggio di errore 404, l’esperienza complessiva del sito può essere notevolmente compromessa.

È essenziale monitorare attentamente il sito per individuare e risolvere tempestivamente eventuali link rotti o pagine inaccessibili. Un utente che si imbatte in una pagina non funzionante potrebbe percepire l’inefficienza del sito e perdere fiducia nell’azienda.

Una strategia efficace per affrontare questo problema è implementare una pagina personalizzata 404 che guidi l’utente in modo chiaro e amichevole, fornendo opzioni di navigazione alternative. 

Inoltre, la presenza di link rotti o errori 404 non gravano soltanto sull’affidabilità del tuo sito agli occhi degli utenti, ma incide notevolmente sul tuo posizionamento nei motori di ricerca.
Scandaglia regolarmente il tuo sito web e correggi appena possibile tutti gli errori 404 e i link compromessi. 

Pop up invadenti 

L’utilizzo di pop-up invadenti è un errore che può intaccare l’esperienza dell’utente e influire negativamente sull’impressione complessiva del sito web. Mentre i pop-up possono essere strumenti efficaci per la raccolta di contatti o la promozione di offerte speciali, il loro utilizzo eccessivo o invadente può risultare fastidioso per i visitatori.

Pop-up che appaiono immediatamente dopo l’apertura del sito o che coprono l’intero schermo, quasi sempre, sono percepiti come intrusivi, interrompendo la fruizione del contenuto e spingendo gli utenti a chiudere la finestra.

Il mio parere è di limitare l’uso dei pop up il più possibile e, laddove possibile, evitarne proprio l’utilizzo.  Ormai i pop up sono visti come una tattica fin troppo aggressiva e non più tollerabile. Se ritieni di non poterne fare a meno, rendi i pop-up funzionali all’utenza, promettendo sconti o incentivi per la compilazione. Non c’è nulla di più fastidioso di un pop-up che interrompe la tua navigazione senza darti nulla in cambio. 

Esagerare con animazione ed effetti speciali 

L’eccesso di animazioni ed effetti speciali può trasformare rapidamente un sito web da coinvolgente a sopraffatto, compromettendo la chiarezza e la funzionalità complessiva. Sebbene le animazioni possano migliorare l’aspetto visivo e aggiungere dinamicità, il loro uso eccessivo può distogliere l’attenzione dagli elementi essenziali e rallentare il caricamento delle pagine.

Troppe animazioni complesse possono aumentare i tempi di caricamento del sito, influenzando negativamente l’esperienza dell’utente, specialmente su dispositivi con connessioni più lente. Inoltre, l’effetto “wow” iniziale delle animazioni può rapidamente trasformarsi in un’esperienza utente frustrante, specialmente se le animazioni non possono essere disattivate o interferiscono con la navigazione intuitiva.

Addotta un approccio equilibrato, utilizzando animazioni ed effetti speciali in modo mirato e strategico. Le animazioni dovrebbero migliorare, non sopraffare, l’esperienza dell’utente, guidando l’attenzione verso elementi importanti o enfatizzando transizioni fluide.

Mancanza di protocolli di sicurezza e GDPR compliance 

La mancanza di protocolli di sicurezza e la non conformità alla GDPR (General Data Protection Regulation) sono gravi errori che possono non solo minare la fiducia degli utenti, ma anche avere conseguenze legali significative per i proprietari del sito web in questione. La consapevolezza riguardo la privacy e la sicurezza dei propri dati è in costante aumento, trascurare questo fronte può compromettere l’instaurazione di un rapporto di fiducia tra piattaforma ed utente.

Implementare protocolli di sicurezza robusti è essenziale per proteggere le informazioni sensibili degli utenti e garantire che il sito sia resiliente contro possibili minacce online. Ciò include l’uso di connessioni sicure (HTTPS), la crittografia dei dati sensibili e l’adozione di misure di sicurezza avanzate per prevenire accessi non autorizzati.

La conformità al GDPR è altrettanto cruciale, soprattutto se il sito raccoglie e gestisce dati personali degli utenti dell’Unione Europea. Garantire che il sito rispetti le normative in materia di privacy e offra agli utenti il controllo sui propri dati è un requisito legale essenziale.

Inoltre, è importante fornire ai visitatori informazioni trasparenti sulla politica sulla privacy del sito, consentendo loro di comprendere come vengono raccolti, utilizzati e protetti i loro dati. La mancanza di conformità in questo ambito può non solo causare problemi legali, ma anche compromettere la fiducia degli utenti nel sito e nell’azienda.

Conclusione 

Potranno sembrarti tantissimi contenuti ed accortezze da seguire. Non farti sopraffare dalla quantità di informazioni, prendenti il tuo tempo e digeriscile. Creare un sito web non è un’operazione semplice, e crearne uno efficace lo è ancora di meno. È importante valutare accuratamente tutti i fattori in gioco e non farsi prendere dalla fretta di finire. Vedi il tuo sito web non come un prodotto finito, ma come una creazione in costante sviluppo e aggiornamento. 

Spero che le informazioni di questo articolo ti siano state utili e, se hai bisogno di aiuto con il tuo sito web, noi siamo qui, pronti a fornirti le nostre competenze!

Spero che questo articolo ti sia stato utile. Se hai ancora bisogno di aiuto con il tuo sito web e stai cercando dei professionisti veloci, disponibili e vantaggiosi, puoi contattarci qui! 

Se invece stai cerando altre informazioni sul tuo sito web, ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

Vuoi condividere questo post? Scegli il social media che preferisci:

Se vuoi vedere altri post come questo in futuro, Iscriviti per ricevere una notifica quando viene pubblicato un nuovo post