Social Media per Piccole Imprese

I social media funzionano per le piccole imprese?

Sei una piccola impresa e vorresti iniziare a muovere i primi passi nel mondo dei social, ma non sai se possa ancora valerne la pena? 

Il 2023 ha sancito la vittoria del piccolo contro il grande, di Davide contro Golia. Gli utenti hanno apprezzato sempre di più i contenuti individuali o di piccole imprese piuttosto che di grandi brand o di influencer da milioni di follower. 

I social media hanno smesso di essere un terreno esclusivo per gli influencer e i giganti del business. Oggi, le piccole imprese possono sfruttare appieno i vantaggi del social media marketing. Nel 2024, il panorama digitale ha subito un’evoluzione significativa, abbandonando le metriche superficiali, come i semplici “mi piace”, per abbracciare indicatori più profondi e significativi. Ciò che conta davvero ora è l’autorevolezza, l’autenticità e il legame genuino che un’impresa riesce a instaurare con il proprio pubblico.

In questa nuova evoluzione dei social media, le piccole imprese hanno l’opportunità di emergere, distinguendosi per l’originalità e la rilevanza dei loro contenuti. Non si tratta più solo di raggiungere il maggior numero possibile di utenti, ma di costruire una presenza online che risuoni con autenticità. L’attenzione, dunque, deve spostarsi da una corsa frenetica ai numeri alla creazione di una presenza digitale coesa e influente, capace di ispirare fiducia e fedeltà.

Attraverso l’analisi approfondita delle tendenze social del 2024, esploreremo come le piccole imprese possano capitalizzare su questo cambiamento di prospettiva. 

Leggi questo articolo fino in fondo per comprendere tutte le opportunità che devi sfruttare questo anno sui social media 

Ecco cosa stai sbagliano nella tua strategia social 

Partiamo da alcune considerazioni di base, necessarie e imprescindibili. Quasi tutte le persone, dai 13 ai 45 anni e oltre, frequentano i social media ogni girono, più volte al giorno. È facile comprendere come anche il tuo pubblico target potrà essere raggiunto tramite i social. 

Ciò che spesso impedisce alle imprese di raggiungere i propri obiettivi sui social è l’approccio. Le persone utilizzano i social per distrarsi, divertirsi e svagarsi, non vogliono essere bombardate continuamente da pubblicità diretta e noiosa. E questo è esattamente l’approccio che hanno tutte le imprese sui social. Infondo, perché qualcuno dovrebbe utilizzare il proprio tempo libero per guardare la pubblicità della tua attività?

Ricorda: su internet, ogni persona è ad un clic di distanza dal suo film preferito, dalla sua serie preferita, dalla sua canzone preferita, da video di alta qualità o qualsiasi contenuto desideri.   

Potendo quindi accedere in maniera pressoché immediata a qualsiasi contenuto creato, perché dovrebbe stare a guardare la pubblicità della tua azienda o qualsiasi altro contenuto noioso e monotono? Online gli utenti hanno la possibilità di scegliere, e se ciò che vedono non gli piace, non impiegheranno molto tempo a saltare il tuo contenuto. 

La battaglia online si combatte per l’attenzione degli utenti. Dovendo competere con tutto il mondo, con tutte le altre imprese e con tutti gli altri creatori di contenuti, cosa pensi di portare di nuovo sul mercato per attirare l’attenzione degli utenti? Pensi che qualche foto di bassa qualità dei tuoi prodotti, accompagnate da una mediocre descrizione, possano bastare? Sfortunatamente no. 

Il mondo di internet non ha bisogno di più contenuti, ma di contenuti migliori. 

Quello di cui il mondo dei social ha bisogno sono contenuti nuovi, freschi e autentici, cose nuove e mai viste. E sia chiaro questo non significa che per creare contenuti di valore tu debba avere un set di produzione hollywoodiano, anzi, come abbiamo visto, negli ultimi anni, i contenuti ad avere la maggiore vitalità hanno sempre avuto un tocco amatoriale. Quello che serve realmente è un’idea valida, un format innovativo e un pizzico di personalità.   

Comprese queste nozioni di base, proseguiamo nel vedere come il social media marketing può essere una grossa opportunità per le piccole imprese nel 2024

Comunicazione costante e autentica con il tuo pubblico e i tuoi clienti

I social media ti offrono un canale diretto di comunicazione con il tuo pubblico, i tuoi clienti e la tua audience. 

La costante comunicazione con il pubblico e i clienti attraverso i social media rappresenta un elemento fondamentale per il successo delle piccole imprese nel 2024. I social non sono più solamente piattaforme per la promozione di prodotti o servizi, sono diventati un canale dinamico attraverso il quale le imprese possono instaurare un dialogo autentico con il loro pubblico.

Immagina i social come un diario digitale della tua azienda, in cui puoi condividere non solo gli aggiornamenti e le novità, ma anche la filosofia che le guida. Raccontare cosa succede dietro le quinte, rivelare le fasi di produzione o erogazione del prodotto/servizio e persino mostrare le day-to-day operations è diventato un modo efficace per coinvolgere il pubblico in un viaggio più profondo nell’identità dell’impresa.

In un’epoca in cui la trasparenza e l’autenticità sono apprezzate tanto quanto la qualità stessa del prodotto o del servizio offerto, la condivisione di informazioni sul dietro le quinte diventa un potente strumento di connessione. Le persone sono naturalmente curiose di scoprire ciò che accade all’interno di un’azienda, e ciò che potrebbe sembrare scontato per chi lavora all’interno potrebbe rivelarsi affascinante per il pubblico esterno. I social media diventano così il ponte che abbattere le barriere, consentendo al pubblico di sentirsi parte integrante della storia e cultura aziendale, creando un legame più forte e duraturo.

Come un sito web, ma più veloce ed economico 

Sia per questioni di comodità che di velocità, gli utenti ora hanno la tendenza a cercare e verificare informazioni (come orari di apertura, indirizzo, etc) sui social. Oltretutto i social media hanno una comunicazione visiva e quindi più diretta rispetto ad altre piattaforme. Per alcuni settori, come ad esempio la ristorazione, i social sono addirittura più importanti del sito web. Ma entriamo più nel dettaglio. 

I social media sono diventati la vetrina digitale preferita per molte piccole imprese, offrendo una soluzione più veloce ed economica rispetto ai tradizionali siti web. La tendenza degli utenti di cercare e verificare informazioni cruciali, come gli orari di apertura e l’indirizzo, ha spostato l’attenzione dalle pagine web ai profili social. Questa scelta è guidata non solo dalla comodità, ma anche dalla velocità con cui gli utenti possono accedere alle informazioni desiderate. E non solo, ora gli utenti si aspettano che le imprese vengano incontro a questa loro esigenza. 

La comunicazione visiva sui social media, oltretutto, aggiunge un elemento di immediatezza e connessione diretta che spesso manca nei siti web tradizionali. Immagini accattivanti, video coinvolgenti e storie in tempo reale rendono la fruizione delle informazioni un’esperienza più interattiva ed emozionale. Settori come la ristorazione, in particolare, vedono nei social media un canale cruciale per la promozione. Ormai è prassi comune controllare il profilo Instagram di un ristorante prima di andarci a mangiare. I piatti del ristorante, inoltre, non solo possono essere recensiti, ma possono essere apprezzati e condivisi attraverso le pubblicazioni sui social, generando interazioni e pubblicità gratuita. 

Gli utenti cercano risposte veloci e informazioni facilmente accessibili, e i social media sono il modo migliore per fornirgliele. Sii rapido nel comunicare ciò che i tuoi clienti cercano, spesso le soluzioni di comunicazione da applicare sono più semplici di quanto si possa immaginare. 

Comunicazione più informale e avvicinamento al cliente

Spesso i social media vengono visti dalle imprese di cattivo occhio a causa del tono più leggero e informale delle comunicazioni. Il mondo si è evoluto, e così anche le interazioni tra azienda e cliente. Lo stereotipo dell’azienda che comunica solamente tramite comunicati stampa in linguaggio giuridico è un retaggio del passato, obsoleto e persino nocivo per chi ci rimane legato. 

L’approccio informale è la chiave per instaurare connessioni genuine con il pubblico. Come abbiamo visto prima, sui social le persone cercano svago e distrazione, rendendo la comunicazione formale non solo superflua, ma addirittura fuori luogo. L’opportunità di comunicare in modo agile si traduce nella capacità di stabilire rapporti autentici e vicini al cuore del tuo pubblico, umanizzando il brand e integrandolo nella cultura e nella vita quotidiana delle persone.

Il tono informale permette di rompere le barriere, di farsi accettare come parte integrante della conversazione quotidiana. Con un linguaggio accessibile e amichevole, il brand diventa più di una semplice entità commerciale: diventa un entità concreta e con una personalità propria, pronta a condividere momenti di leggerezza e divertimento, informazione e cultura. 

Oltre alle considerazioni di tipo comunicativo, vanno considerate anche le abitudini comportamentali degli utenti. L’uso massiccio dei social media, con gli anni, ha eroso drasticamente la soglia di attenzione delle persone, tutto deve essere immediato, veloce e interessante. Questa modifica comportamentale impone una strategia di comunicazione smart. In un mondo in cui il tempo e l’attenzione sono risorse preziose, è fondamentale evitare i discorsi prolissi e puntare direttamente al cuore della questione. Sii incisivo, creativo e, soprattutto, rispetta la brevità che i social impongono. La chiave è fornire informazioni rilevanti e coinvolgenti in modo conciso, catturando l’attenzione del pubblico senza annoiarlo.

Rapporto costi benefici più elevato di qualsiasi altro mezzo

Il rapporto costi-benefici dei social media emerge come il più vantaggioso in confronto a qualsiasi altro mezzo di comunicazione, sia online che offline. Andando oltre ad una semplice considerazione superficiale, l’analisi approfondita di questa dinamica rivela una potenzialità nella portata dei social che si traduce in un impatto significativo e, al contempo, una migliore gestione economica degli investimenti.

L’essenza di questa potenzialità risiede nella straordinaria capacità dei social media di raggiungere un pubblico vasto e diversificato a costi relativamente bassi. La loro natura intrinsecamente connessa e virale consente la diffusione rapida e organica dei contenuti, garantendo una visibilità ampia senza richiedere budget pubblicitari esorbitanti. Tale efficienza nella diffusione è amplificata dalla possibilità di targeting mirato offerta dalle piattaforme, consentendo alle piccole imprese di raggiungere esattamente il pubblico desiderato senza sprechi finanziari.

Inoltre, il coinvolgimento attivo degli utenti sui social media contribuisce a un rapporto costi-benefici superiore. Gli utenti, interagendo con i contenuti, diventano parte integrante del processo di diffusione, amplificando l’effetto virale senza ulteriori costi. Questo coinvolgimento spontaneo rappresenta un valore aggiunto che va al di là della esposizione pubblicitaria: un utente che spontaneamente condivide il contenuto di un brand ha una potenza comunicativa infinitamente più forte. Con il tempo il pubblico ha imparato a diffidare dalle comunicazioni aziendali, spesso fuorvianti o volontariamente lacunose. Tuttavia se è un altro utente a condividere il contenuto, il messaggio viene percepito come più autentico.

Creazione di una base per pubblicità futura

Curare attentamente i propri profili social rappresenta un vero e proprio investimento, per il presente e per il futuro. Probabilmente ora vorrai soltanto scoprire il mondo dei social o cercare di farti strada pubblicando in maniera organica e non a pagamento, ma il futuro è incerto e non puoi sapere se, magari, tra qualche mese vorrai sponsorizzare i tuoi post o creare delle vere e proprie campagne pubblicitarie sui social. Sarebbe uno spreco di risorse investire in una campagna pubblicitaria per far giungere i potenziali clienti interessati su un profilo poco curato o curato solo da pochi giorni. Cosa comunicherebbe questo all’utenza? Probabilmente trascuratezza e pigrizia. Preparare il terreno oggi può rivelarsi un investimento prezioso per domani.

Inoltre, la gestione attenta dei propri profili sui social media permette di raccogliere dati preziosi sul pubblico. Analizzando le interazioni, i like e i commenti, puoi ottenere una comprensione dettagliata di chi è interessato al brand. Conoscere il proprio pubblico a fondo è fondamentale per sviluppare strategie pubblicitarie efficaci, garantendo che gli sforzi promozionali raggiungano le persone giuste nel modo giusto.

In sintesi, la cura del proprio profilo sui social media va oltre l’aspetto estetico, rappresenta un investimento strategico per la pubblicità futura. La creazione di una base solida non solo ottimizza l’efficacia delle future campagne pubblicitarie, ma fornisce anche un quadro dettagliato del proprio pubblico, un elemento cruciale per il successo delle iniziative promozionali a venire.

Questo è un punto cruciale e spesso sottovalutato, i social media per le ricerche di mercato rappresentano una miniera d’oro. Analizziamo questo nel prossimo paragrafo

Ricerca di mercato

La ricerca di mercato sui social media offre un’opportunità senza precedenti di ascoltare e comprendere il pubblico in modo più approfondito. Le persone, attraverso i social, non solo condividono i propri pensieri e opinioni, ma forniscono involontariamente preziose informazioni che possono essere sfruttate per ottimizzare la strategia di business.

Utilizzare queste informazioni comporta un doppio vantaggio. In primo luogo, analizzando attentamente le interazioni e le conversazioni del proprio pubblico, è possibile ottenere insights chiari sulla demografia, sugli interessi e sui comportamenti di consumo. Questa comprensione dettagliata consente di adattare le strategie di marketing e i contenuti in modo più mirato, creando un legame più profondo e autentico con la propria base di utenti.

In secondo luogo, monitorare le attività dei competitor sui social media offre una prospettiva unica sul panorama di mercato. Analizzando le reazioni e le preferenze dei seguaci dei competitor, è possibile rilevare opportunità inesplorate, tendenze emergenti o aspetti del mercato che richiedono un’attenzione particolare. Non fermarti qui, sii più approfondito e analizza tutto quello che puoi sulle caratteristiche del pubblico. Apri i profili delle persone che commentano sotto hai post dei tuoi competitor, annota quali sono le loro caratteristiche demografiche, cosa pubblicano, quali influencer seguono, come parlano e qualsiasi dato ti possa tornare utile in futuro. Dopo qualche prova ti stupirai di quanti dati tu possa rilevare grazie ad una semplice ricerca sui social. Questo approccio di “ascolto attivo” consente di adattare la propria strategia per posizionarsi in modo più competitivo, tenendo conto delle esigenze e delle aspettative del pubblico.

Test rapido per nuove idee e progetti

I social media si rivelano un laboratorio ideale per condurre test rapidi e valutare nuove idee e progetti. La velocità con cui le informazioni si diffondono su queste piattaforme consente di ottenere feedback immediati e di testare la risonanza delle nuove idee sul pubblico.

La natura interattiva dei social media facilita l’interazione diretta con il pubblico. Attraverso sondaggi, domande aperte o anche questionari informali nelle storie, è possibile coinvolgere rapidamente gli utenti, raccogliendo opinioni preziose sulla fattibilità e l’accettazione di nuovi progetti. Questo approccio non solo fornisce indicazioni rapide, ma crea anche un senso di coinvolgimento e partecipazione tra la community.

Inoltre, l’uso di analitiche e metriche di social media consente di valutare in tempo reale le prestazioni delle nuove idee. Il monitoraggio delle interazioni, la condivisione dei contenuti e i commenti offrono un quadro immediato dell’efficacia di un progetto o di una proposta. Questi dati, facilmente accessibili attraverso le piattaforme social, forniscono un feedback immediato che può informare rapidamente l’evoluzione o il perfezionamento delle nuove iniziative.

In sintesi, i social media offrono un terreno fertile per condurre test rapidi e ottenere riscontri immediati su nuove idee e progetti. Sfruttare la rapidità e l’interattività di queste piattaforme consente alle piccole imprese di adattarsi agilmente al feedback del pubblico, accelerando il processo di sviluppo e ottimizzazione delle proprie iniziative.

Potenziamento della presenza locale

Il local marketing è uno dei modi migliori in cui una piccola impresa può sfruttare le potenzialità di internet. In un mondo sempre più connesso, le opportunità di coinvolgere il pubblico locale attraverso le piattaforme online sono diventate indispensabili per il successo delle piccole imprese.

I social media, in particolare, si rivelano strumenti potenti per il local marketing. La capacità di geolocalizzare contenuti e pubblicazioni consente alle imprese di raggiungere direttamente il loro pubblico di riferimento, posizionandosi come parte integrante della comunità locale. Attraverso annunci mirati e contenuti adatti al contesto locale, le piccole imprese possono creare una connessione più forte con il pubblico vicino a loro, costruendo fiducia e fedeltà.

Inoltre, il local marketing sui social media offre l’opportunità di promuovere eventi locali, offerte speciali e iniziative che mirano specificamente alla clientela della zona. Questo coinvolgimento diretto contribuisce non solo a incrementare la visibilità locale, ma anche a creare un legame più stretto e significativo con il pubblico di riferimento.

In sintesi, il local marketing attraverso i social media si presenta come un alleato fondamentale per le piccole imprese, consentendo loro di sfruttare Internet in modo mirato per potenziare la loro presenza nella comunità locale. L’approccio personalizzato e centrato sulla località diventa così un vantaggio strategico, contribuendo al successo e alla crescita delle piccole imprese.

Monitorare e partecipare attivamente alla conversazioni sul brand 

Monitorare e partecipare attivamente alle conversazioni sul brand rappresenta un elemento cruciale della presenza online di una piccola impresa. Le piattaforme sociali offrono una finestra diretta sulle opinioni, le recensioni e le esperienze dei clienti, permettendo alle imprese di non solo ascoltare, ma anche di interagire in modo proattivo.

Il monitoraggio costante delle conversazioni consente alle piccole imprese di rilevare tempestivamente feedback positivi e negativi. Gli elogi possono essere valorizzati e condivisi, rafforzando la reputazione del brand, mentre i commenti critici possono essere affrontati con una risposta tempestiva e risolutiva. La trasparenza nella gestione delle controversie è fondamentale per instaurare la fiducia del pubblico, dimostrando un impegno genuino nell’ascolto e nella risoluzione dei problemi.

La partecipazione attiva alle conversazioni consente inoltre di trasformare le criticità in opportunità. Affrontare le controversie con un approccio costruttivo, cercando soluzioni e dimostrando un reale interesse nel soddisfare i clienti, può trasformare un’esperienza negativa in un’opportunità di mostrare l’impegno dell’impresa nel garantire la soddisfazione dei clienti.

Tuttavia, è essenziale affrontare queste situazioni con professionalità e rispetto. Mantenere un tono positivo, evitare risposte impulsive e cercare soluzioni tangibili contribuisce a preservare l’integrità del brand anche nelle situazioni più delicate. L’utilizzo di messaggi privati può essere una strategia efficace per gestire le controversie in modo più discreto e rispettoso.

La gestione di una recensione negativa è spesso un momento cruciale nella costruzione di un marchio e di una reputazione stabile. Gestire correttamente una recensione negativa non è semplice, ma con le giuste indicazioni potresti trasformare un’esperienza negativa in una forma autentica e potente di pubblicità. Come? Abbiamo scritto una guida totalmente incentrata su questo, leggila subito qui:  Come una recensione negativa può portarti pubblicità 

Come andare virali sui social media

La ricetta per creare un contenuto virale da milioni di visualizzazione è ancora un segreto. Nessuno è mai stato in grado di creare contenuti costantemente virali, di mezzo ci sono moltissimi fattori tra cui, spesso, anche la fortuna. Tuttavia questa possibilità esiste e va considerata. 

Creare un contenuto virale non dovrebbe mai essere il tuo obiettivo principale, tuttavia implementare nei tuoi contenuti elementi dal potenziale virale potrebbe essere una buona scelta.

Vediamo brevemente alcuni elementi che possono contribuire alla vitalità di tuoi contenuti:

  • Rilevanza e interesse: Il contenuto deve essere rilevante per il pubblico di destinazione e suscitare il loro interesse. Se il contenuto è in linea con gli interessi, le passioni o le preoccupazioni della gente, è più probabile che venga condiviso;
  • Contenuto divertente o emozionante: Contenuti che fanno ridere, sorridere o emozionare spesso attirano l’attenzione e vengono condivisi più facilmente. L’emotività è un potente driver di condivisione;
  • Facilità di condivisione: Assicurarsi che il contenuto sia facilmente condivisibile. Contenuti con immagini accattivanti, video coinvolgenti o messaggi concisi sono più propensi a essere condivisi sui social media;
  • Originalità e unicità: Contenuti originali e unici hanno maggiori probabilità di distinguersi dalla massa. La gente è più incline a condividere qualcosa di nuovo o inaspettato;
  • Coinvolgimento del pubblico: Creare contenuti che coinvolgano il pubblico, incoraggiando le interazioni, i commenti o le condivisioni. Le persone amano sentirsi coinvolte e parte di qualcosa di più grande;
  • Tendenze e attualità: Essere consapevoli delle tendenze attuali o degli eventi di rilevanza può aiutare a creare contenuti che sono attuali e che la gente desidera condividere;
  • Fattore sorpresa: L’elemento di sorpresa può catturare l’attenzione. Contenuti imprevedibili o con twist inaspettati possono spesso generare interesse;
  • Qualità visiva: Contenuti visivamente accattivanti, come immagini di alta qualità o video ben realizzati, possono aumentare le probabilità di condivisione;
  • Facilità di comprensione: Contenuti che sono facili da comprendere e che comunicano chiaramente il messaggio sono più propensi a essere condivisi. Evitare linguaggio troppo complesso o confusionario;
  • Connessione emotiva: Creare una connessione emotiva con il pubblico può aumentare la probabilità che il contenuto venga condiviso. Storie personali o messaggi che suscitano empatia spesso funzionano bene.

Possibilità di collaborazione con altri marchi e influencer

La presenza sui social media offre un terreno fertile per la creazione di collaborazioni fruttuose con altri marchi o influencer, aprendo le porte a un mondo di opportunità sinergiche. La possibilità di stabilire connessioni autentiche e proficue può portare a una maggiore visibilità, all’espansione del pubblico e alla costruzione di relazioni vantaggiose per tutte le parti coinvolte.

Le collaborazioni con altri marchi possono risultare vincenti in quanto consentono di unire le forze, condividere risorse e amplificare la portata del messaggio. La sinergia tra due brand complementari può creare un valore aggiunto per entrambi, raggiungendo un pubblico più ampio e generando interesse reciproco. L’identificazione di partner con valori e obiettivi simili può rendere le collaborazioni più autentiche, contribuendo a costruire una narrativa condivisa che risuona con il pubblico.

D’altra parte, le collaborazioni con influencer possono offrire un accesso diretto a audience già consolidate e interessate. La credibilità e l’influenza di un partner possono portare a una maggiore fiducia da parte del pubblico, aumentando l’interesse per il brand e i suoi prodotti. La scelta di collaborare con influencer che condividono i valori e l’identità del brand garantisce una partnership più autentica, contribuendo a mantenere l’integrità della comunicazione.

L’approccio a queste collaborazioni dovrebbe essere strategico e basato sulla reciprocità. La creazione di accordi che siano vantaggiosi per tutte le parti coinvolte, insieme a una comunicazione chiara e aperta, sono fondamentali per il successo di queste sinergie. La diversificazione delle partnership, lavorando con brand o influencer che apportano competenze complementari, può portare a risultati più ricchi e duraturi.

In conclusione, la presenza sui social media offre un terreno fertile per la creazione di collaborazioni che possono essere vantaggiose sotto molteplici aspetti. Dall’unione di forze con altri brand all’esplorazione di sinergie con influencer, queste collaborazioni possono aprire nuove opportunità, rafforzare la visibilità e costruire relazioni di valore per tutte le parti coinvolte.

Conclusioni

Dunque, se sei una piccola impresa il 2024 potrebbe essere il momento giusto per lanciarsi sui social. Forse potrebbe essere addirittura uno degli ultimi anni prima della monopolizzazione dei social media da parte dei grossi brand e degli influencer da milioni di follower. 

Non sottovalutare queste piattaforme, non sono siti per ragazzini, sono strumenti che ogni imprenditore, piccolo o granché che sia deve sfruttare a suo vantaggio, che gli piaccia o no. 

Prenditi il tuo tempo per pensare a dei contenuti originali e nuovi, che possano interessare il tuo pubblico e generare interazioni. Studia il mercato e i tuoi obbiettivi e non perdere molto tempo, lanciati subito! Non avere paura che i tuoi contenuti possano non piacere, perché spesso andrà così. Prenditi un periodo iniziale senza pregiudizi e aspettative e prova tutti i contenuti che ti vengono in mente fino a che non trovi il modello giusto per te e che risuona bene con il tuo pubblico. Non temere il giudizio o le opinioni altrui, tutti ci sono passati.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi partner e colleghi, se invece vuoi il nostro aiuto nella gestione dei tuoi social media o del tuo marketing digitale, puoi contattarci subito qui!

Se invece sei alla ricerca di altre informazioni sui social media, potrebbe interessarti anche:

Vuoi condividere questo post? Scegli il social media che preferisci:

Se vuoi vedere altri post come questo in futuro, Iscriviti per ricevere una notifica quando viene pubblicato un nuovo post